Storia del Comitato di Trondheim della Società Dante Alighieri

1. LE ORIGINI

Il 9 gennaio 1961 ebbe luogo una riunione preparativa per discutere sulla possibilità di fondare una associazione norvegese-italiana a Trondheim.

Furono invitati i rappresentanti dei seguenti enti e associazioni:

1. Kongelig Norsk Automobilklubb

2. Norges Automobilforbund

3. Norsk Ungdoms Reiseforening

4. Norges Ungdomsherberger

5. Reisetrafikkforeningen for Trøndelag og Omegn

6. Studentersamfundets Frivillige Undervisning

7. Skålklubben

8. Egil Anzjøn, vice console d’Italia a Trondheim

9. I 2 giornali locali

E parteciparono i rappresentanti di tutte queste associazioni (eccetto Norges Ungdomsherberger, impossibilitata per motivi di malattia). Furono inoltre presenti i rappresentanti dei i giornali della città, che furono di grande aiuto e appoggio per il Comitato. Già in questa prima riunione si iscrissero 24 membri.

In questa riunione fu deciso di convocare un’Assemblea Generale Costituente, che ebbe luogo all’Hotell Britannia, mercoledì 15 febbraio 1961, alla presenza di circa 150 partecipanti.

Il Vice console d’Italia a Trondheim, Egil Anzjøn, aprì la riunione dando il benvenuto all’Ambasciatore italiano, il Principe Guido Colonna di Paliano. Alla riunione prese parte anche il Vice console d’Italia a di Bergen, Johan Mack.

La riunione fu presieduta da Tore Henriksen, che presentò una lista di soci di 25 soci, il numero minimo richiesto dalla Società Dante Alighieri per accettare la fondazione di un nuovo Comitato.

I regolamenti furono letti ed approvati per acclamazione. Poi fu eletto il consiglio direttivo, il revisore ed il collegio elettorale.

Il consiglio direttivono era così composto:

Presidente

Wenche Holtermann

Vice-Presidente

Kai Nielsen

Segretario

Gunnar Gjellan

Cassiere

Gudrun Sæther

Consigliere

Per Grendahl

Il contingente annuale fu fissato a corone 10,-.

L’Ambasciatore Principe Colonna prese poi la parola, riferendo il vivo apprezzamento e compiacimento da parte della Sede Centrale di Roma, e annunciando, come lieta sorpresa, un assegno di lire 100.000 elargito dalla Sede Centrale per venire incontro alle prime spese del nuovo Comitato. L’allora Presidente della Sede Centrale era il Prof. Aldo Ferrabino.

A conclusione della serata la signora Signe Horn tenne una conferenza con diapositive dal titolo: ”Camminate a Roma”.

Durante questa riunione si iscrissero 94 ulteriori soci, che sommati ai 25 portarono ad un totale di 119 membri.

Durante il 1961 si svolsero le seguenti conferenze:

1

15.02.1961

Assemblea Generale Costituente. A lavori conclusi, la Sig.ra Signe Horn ha tenuto una conferenza con diapositive dal titolo: “Camminate a Roma”.

2

15.03.1961

Pittore Birger Sommerschild: ”Il secolo d’oro della pittura italiana”. Conferenza con diapositive. In quella serata furono presenti 130 persone, di cui 23 divennero nuovi soci. Il numero dei soci in questa data era di 146.

3

24.05.1961

Prof. Giovanni Gonnet: ”Il centenario dell’unità d’Italia”.

4

5.10.1961

Conservatore Sverre Marstrander: ”L’arte etrusca

5

5.10.1961

Dott. Bruno Lilli: ”Vivere a Roma”.

Nello stesso anno 1961, il neo-Comitato di Trondheim diede anche vita ad un primo corso per l’insegnamento dell’italiano per principianti, al quale si iscrissero 21 allievi, e portato a termine da 19.