You are currently browsing the category archive for the ‘Foredrag’ category.

Cari soci e amici

Vi invitiamo alla prossima riunione, che avrà luogo martedì 21. marzo 2017, alle ore 19:30, nella

Finstua, a Trondhjems Hospital (Attenzione: Non a Pilegrimsgården! Si vede il sito alla mappa sotto).

Il conferenziere, Giacomo di Girolamo, terra una conferenza sul tema:

Da Matteo Messina Denaro alla nuova  criminalità organizzata: la lotta alla mafia in Italia e in Europa.

Giacomo Di Girolamo, giornalista e scrittore siciliano,

racconterà la lotta alla mafia in Italia, soprattutto sul territorio della Sicilia occidentale, dove la mafia è una causa di arretratezza. Tra diverse storie la conferenza farà il punto sulla latitanza di Matteo Messina Denaro, boss originario di Castelvetrano, ritenuto l’ultimo vero capo di Cosa nostra, e latitante dal 1993: Dove si nasconde il boss criminale? Come può essere ancora libero dopo quasi 25 anni di latitanza? Quali sono oggi gli affari della mafia? Dalla grande distribuzione all’energia eolica, passeremo in rassegna gli affari della mafia contemporanea, i suoi rapporti con la politica, la capacità di influenzare l’economia. Oggi, mentre Cosa nostra e le altre mafie cambiano radicalmente, ed assumono sempre più l’aspetto di una “mafia della classe dirigente” , il movimento antimafia sembra vivere una fase di stanchezza. Vedremo come cambia la mafia, quali sono i nuovi fenomeni criminali che si affacciano e che sono presenti in tutta Italia, con uno sguardo anche a quanto avviene in Europa. Ormai le mafie sono un problema che riguarda tutti i paesi europei, per l’abilità delle nuove organizzazioni criminali di muovere flussi di denaro tra gli istituti finanziari internazionali, e di infiltrarsi nei mercati con i modi più impensabili. Giacomo Di Girolamo, si occupa di criminalità organizzata e corruzione per il portale Tp24.it e perla radio Rmc 101. È autore della biografia del boss Matteo Messina Denaro, “L’invisibile”, descrivendo i rapporti della mafia con la politica e con l’impresa. A pubblicato parecchie altri libri su temi simili. Per le sue inchieste ha vinto nel 2014 il “Premiolino”, il principale premio giornalistico italiano. E’ intervenuto come relatore in diversi incontri internazionali a New York, Londra, Bratislava, Varsavia.

* Dopo la conferenza avrete la possibilità di mangiare un pasto e bere un bicchiere di vino in compagnia degli amici esoci della Dante. Preghiamo chi vuole partecipare allo spuntino di notificare la segretaria Fabienne Lombaerts

FLombaerts@hotmail.com entro domenica 19 marzo. (I prezzi sono: NOK 130 per la pasta, NOK 50 per bicchiere di vino.)

http://www.facebook.com/DanteTrondheim.

* Etter foredraget vil det bli servert en pastarett og italiensk vin som kan nytes sammen med gode venner og

medlemmer av Dante. De som ønsker å være med på måltidet, bes melde fra til sekretær Fabienne Lombaerts

FLombaerts@hotmail.com senest i løpet av søndag 19. mars. (Prisen er kr. 130 for mat og kr. 50 for et glass vin.)

Ellers har Comitato di Trondheim også sin Facebook-side, der vi legger ut fotografier, lenker og forskjellig slags

informasjon som dere forhåpentligvis vil finne interessante. Se: http://www.facebook.com/DanteTrondheim.

Benvenuti a tutti i soci e amici!

Trondhjems hospital, Hospitalsløkkan 2-4 – Benytt hovedinngangen midt på byggets langside, mot Hospitalsløkkan

 

 

Hei alle dere medlemmer i Dante Alighieri;

Den italienske ambassaden i Oslo og Centrostudi Italo-norvegese a Tolfa har initiert et Roadshow i Trondheim om Tolfa og foreningens arbeid.

Det er et åpent gratis-arrangement, og arrangeres på NTNU bl.a. fordi det her arbeider 14 av foreningens medlemmer. Ambassaden har vært spesielt obs på universitetets rolle både nasjonalt og internasjonalt. Italienske akademikere og studiesenteret har pekt seg ut som en viktig aktør i studier og kulturutveksling mellom Norge og Italia.

Derfor er det ikke mindre viktig at vi her kan presentere hele det brede spekteret av Tolfa-foreningens aktiviteter i Tolfa og på senteret.

I programmet har vi foreløpig potensielt 10 presentasjoner.centrostudiroadshowtrh2017

Kjære Dantevenner og Italofile!
Som dere ser av invitasjonen under og programmet som ble sendt ut til Dantemedlemmer fra Styret i Dante Trondheim – får vi nå endelig en programserie i Trondheim organisert av den Italienske Ambassade. Denne har i lang tid støttet program i Oslo – et program man ofte har kunnet misunne dem! Nå må vi kjenne vår besøkelsestid og støtte opp om dette  som rulles ut på «roadshow».

 

Se linken til hele programmet her:  http://www.amboslo.esteri.it/ambasciata_oslo/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/2016/10/evento-itinerante-roadshow-dedicato.html,

mens hovedinvitasjonen er limt inn her. Ta eventuelt kontakt med Styret for å få tilsendt programmet på mail.

Det kan jo også være en god ide å melde seg inn i  Dante Alighieri – Comitato di Trondheim!

 

2017-03-italian-roadshow-trondheim

Cari soci e amici

Vi invitiamo alla prima riunione dell’anno 2017, che avrà luogo martedì 28. febbraio 2017, alle ore 19,30

Finstua, a Trondhjems Hospital – Benytt hovedinngangen midt på byggets langside, mot Hospitalsløkkan- Attenzione: Non a Pilegrimsgården!

La conferenziere, Branka Blazevic, terra una conferenza sul tema:

2017-02-28-fiume

Alle porte orientali dell’Italia: lingua e cultura italiana a Fiume tra ieri e oggi.

Fiume, città dell’odierna Croazia, è situata in una posizione geograficamente strategica nell’Adriatico settentrionale. Storicamente era sempre un luogo di incontri e scontri tra popoli, culture e lingue (illiri, antichi romani, franchi, austriaci, ungheresi, italiani, slavi). Tutto ciò inevitabilmente lasciò un’impronta culturale e linguistica sulla città. Oggi si può osservare che, a differenza delle altre lingue minoritarie presenti soltanto in tracce, a Fiume l’italiano rimane tuttora presente e relativamente vivo. Con la presente conferenza Branka Blazevich, lei stessa nata a Fiume, desidera fare una breve introduzione ai contatti linguistici e culturali dell’italiano e del croato in quel luogo, al fine di comprendere meglio la situazione linguistica odierna del capoluogo del Quarnaro.

La relatrice è bilingue e dalla doppia cittadinanza italo-croata. A frequentato le scuole in lingua d’insegnamento italiana a Fiume, dopodiché studiava traduzione presso la Scuola superiore per interpreti e traduttori dell’Università degli studi di Trieste. Le sue lingue di lavoro sono l’italiano, l’inglese e il serbo-croato, ma conosce anche un po’ di tedesco e russo, ed ora perfino il norvegese.

Dopo la laurea è tornata vivere in Croazia dove, parallelamente a incarichi di traduzione, insegnava l’italiano e l’inglese settoriale al Politecnico di Fiume. Il suo campo di interesse scientifico è la linguistica applicata (sociolinguistica, linguistica del contatto, linguistica cognitiva, linguistica pragmatica).

Un anno fa si è trasferita in Norvegia, ed ora risiede ad Asker.

* Dopo la conferenza avrete la possibilità di mangiare un pasto e un bicchiere di vino in compagnia degli amici e soci della Dante. Preghiamo chi vuole partecipare allo spuntino di notificare la segretaria Fabienne Lombaerts FLombaerts@hotmail.com entro domenica 26 febbraio. (I prezzi sono: NOK 130 per la pasta, NOK 50 per bicchiere di vino.)

Cerchiamo di utilizzare il sito per mantenere contatto con i nostri soci e comunicargli informazioni utili. Accogliamo con favore i vostri commenti e suggerimenti per migliorare le pagine. Il comitato di Trondheim ha attivato una pagina Facebook, dove potete trovare fotografie e informazioni diverse che potrebbero interessarvi. http://www.facebook.com/DanteTrondheim.

* Etter foredraget vil det bli servert en pastarett og italiensk vin som kan nytes sammen med gode venner og medlemmer av Dante. De som ønsker å være med på måltidet, bes melde fra til sekretær Fabienne Lombaerts FLombaerts@hotmail.com senest i løpet av søndag 26. februar. (Prisen er kr. 130 for mat og kr. 50 for et glass vin.)

Ellers har Comitato di Trondheim også sin Facebook-side, der vi legger ut fotografier, lenker og forskjellig slags informasjon som dere forhåpentligvis vil finne interessante. Se: http://www.facebook.com/DanteTrondheim.

Benvenuti a tutti i soci e amici!

Il consiglio direttivo

Jostein Halgunset, presidente

Mobil: 900 24 283

e-post: jostein.halgunset@ntnu.no

Trondhjems hospital, Hospitalsløkkan 2-4

kart-trondheim-hospital

 

chris22016-11-08-christensen4chris3chris4

Cari soci e amici
V’invitiamo alla prossima riunione, che avrà luogo martedì 8. novembre 2016, alle ore 19:30,  a Pilegrimsgården (si vede il sito alla mappa sotto).

I conferenzieri, Lisa Kalstø Reiersen e  Helge Christiansen, terranno una conferenza sul tema:             Tra Roma e Toscana
Insieme i due conferenzieri dividono il loro tempo fra  Bergen e Tolfa, dove hanno trovato “La vera Italia” nel  Lazio del nord, “tra Roma e Toscana”. Recentemente  hanno scritto un libro con questo titolo, nel quale  descrivono le loro impressioni e esprimono il loro  entusiasmo per gli uomini, la natura, la storia, la cultura  de quella regione piena di tesori. Nella conferenza ci  mostreranno le ragioni del loro amore per quell’Italia  autentica, fuori della pista turistica.

Helge e Lisa sono nati rispettivamente in 1946 e 1950.  Lisa ha una formazione professionale d’ergoterapista e  ha praticato quel lavoro in Africa durante un periodo. Da  anni, fotografia è una sua grande passione.  L’abbondanza di soggetti fotografici in Italia le ha  stimolato e ispirato a coltivare e sviluppare  quell’interesse. Nella sua vita professionale Helge ha  lavorato come architetto sia in Norvegia che in altre
parte del mondo, fra queste anche lui un lunghissimo  periodo in Africa. In pensione, molti interesse lo portano  a cercare nuovi sentieri, che lo conducono ad una vita di  soddisfazioni. É innamorato dell’Italia e specialmente del  nord del Lazio. Ha scritto insieme di Giovanni Padroni il  libro “Tolfa com’era”, e sta adesso scrivendo un libro del
poeta Fabrizio de André.

Le tessere Dante saranno distribuite a loro che hanno pagato la quota associativa di 2016.

Dopo la conferenza avrete la possibilità di degustare qualche vino e una pasta dal Ristorantino in compagnia degli amici e soci della Dante. Preghiamo chi vuole partecipare allo spuntino di notificare la segretaria Fabienne Lombaerts Bingen:

  • Epost: flombaerts@hotmail.com
  • entro domenica 6 novembre. (I prezzi sono: NOK 130 per mangiare, NOK 50 per bicchiere di vino.)

Cerchiamo di utilizzare il sito per mantenere contatto con i nostri soci e comunicargli informazioni utili. Accogliamo con favore i vostri commenti e suggerimenti per migliorare le pagine. L’anno scorso, il comitato di Trondheim ha attivato una pagina Facebook, dove potete trovare fotografie e informazioni diverse che potrebbero interessarvi. http://www.facebook.com/DanteTrondheim.

Medlemskort vil bli utdelt til de som har betalt medlemsavgiften for 2016.

Etter foredraget vil det bli anledning til å få nyte en pastarett fra Ristorantino og vin sammen med gode venner og medlemmer av Dante. De som ønsker å være med på måltidet, kan gjerne melde fra til sekretær Fabienne Lombaerts Bingen på e-post flombaerts@hotmail.com senest i løpet av søndag 6. november. Det vil bli anledning til å bestille på selve møtet også. (Prisen er satt til kr. 130 for mat og kr. 50 for vin.)

Besøk våre nettsider. Vi prøver å holde medlemmene oppdatert gjennom disse. Kom gjerne med tilbakemelding og forslag til forbedringer. Se: http://www.dantetrondheim.wordpress.com.

Ellers har Comitato di Trondheim også sin Facebook-side, der vi legger ut fotografier, lenker og forskjellig slags informasjon som dere forhåpentligvis vil finne interessante. Se: http://www.facebook.com/DanteTrondheim.

 

2015-Casale øystein 2

Foto: Øystein Karlsen 2015

April uke 17 Roberto Tartaglione: Italiano in giro di DO (influenza della
canzone italiana sul consolidamento dell’italiano standard)
Juni uke 24 Pasquale Frascione: Le Navi dello stoccafisso
September uke 36 Vera Gheno: Eppur si muove: l’italiano e la sua storia
attraverso i secoli
November uke 45 Albino Benacchio: La valigia dell’emigrante

Cari soci e amici di Dante Alighieri

tirsdag 17. juni i Dokkgata 1 klokka 19.00,- med følge hvis du ønsker det.

Galina Gaivoronskaia vil foredra om:

La storia del cibo e della cucina Piemontese

Galina Gaivoronskaia

Dr. Galina Gaivoronskaia har dr.grad i sosiologi fra NTNU med fokus på mat og kulturelle forskjeller i holdninger til bruk av nye teknologier i matproduksjon. Hun har publisert sine forskningsresultater i ulike internasjonale og norske bøker og tidsskrifter. Hun har blant annet undersøkt holdninger til mat basert på genetisk modifiserte organismer, og hun har studert hvordan etiske prinsipper kan brukes i beslutninger om innføring av nye typer mat.

Galina har bodd i Italia 6 år og var ansatt som ­koordinator for forlaget ”Il Secondo Rinascimento”. Der studerte hun også italiensk kultur og mat i et historisk perspektiv. Hjemme i Trondheim har Galina en samling av historiske bøker om italiensk matlaging, som for eksempel Pellegrino Artusis ”La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”.

I senere tid har Galina drevet foretaket ”Center for Future Studies of Food” (www.futuresfood.no) som har som mål å forstå sammenhengen mellom mat, miljø, samfunn og helse i nåtid og framtid.

A proposito della conferenza Galina dice:

“ .. La cucina ha un significato molto piu profondo che una maggioranza della gente si immagina. Rappresenta una separazione dell’uomo dalla natura, l’inizio della civiltà e riflette le diverse fasi nello sviluppo della società….” Galina suggerisce nella sua presentazione che diversi prodotti della cucina di Piemonte tranne altro i grissini o piatti sulla base dei famosi tartufi dimostrano l’importanza di un territorio, la storia e il simbolo di uno status nello sviluppo della cucina. Per esempio le tribù come i Longobardi, che hanno raggiunto l’Italia e il Piemonte nello 6 secolo D.C., avevano un’influenza decisiva per la cultura e la cucina. Non solo i piatti di carne ma anche una colomba di Pasqua sono legati ai Longobardi e avvenimenti storici di questo periodo. Essendo abili cacciatori e allevatori, i Longobardi fondavano la loro cultura alimentare sulla presenza degli animali. Proprio a loro si deve una serie di alimenti, nati dalla necessità di conservare per lunghi spostamenti le carni macellate: le conserve sotto sale (che essi importavano dalle saline di Comacchio) da cui trae, molto probabilmente, origine il prosciutto, bolliti, stracotti, stufati, brasati.

Anche gli anni del dominio francese molto più tardi durante l’epoca della Repubblica Piemontese creata da Napoleone hanno influenzato i modi di cucinare. Ricetti come la ratatuja o la presenza di diversi risotti sono chiare indicazioni dell’assimilazione delle abitudini francesi.

La cucina piemontese, come la maggior parte delle tradizioni culinarie italiane, affonda le sue radici nell’umile civiltà contadina, storicamente sottomessa a duchi e principi che dominavano il territorio. Galina descrive come la cucina dell’élite, usando la scrittura e creando i libri della cucina, ha potuto conservare anche la cucina della gente povera.

Nel mondo globalizzato i prodotti della cucina Piemontese sono apprezzati e diffusi in molti paesi.

Kvelden avsluttes med pastaretter fra Ristorantino Italiano og vin og/eller vann. Påmelding snarest mulig men senest mandag 16. juni til Elin Kvarme,

på e-post: elkvarm@online.no

I Dokkgata 1 vil det stå noen i døra og ta i mot deg. Skulle det mot formodning ikke gjøre det ringer du 480 77 897, så kommer vi og slipper deg inn.Benvenuti a tutti a una serata meravigliosa!

Brandt 8april2014Cari soci ed amici di Dante Alighieri
Vi invitiamo a una conferenza Martedì 8 Aprile alle ore 19.30 alla località di Pilegrimsgården.
Il nostro ospite sarà il Prof. Johann Rasmus Brandt che terrà una conferenza dal titolo:

Hierapolis – la città sacra di Apollo e di San Filippo

Nel lontano anno 1957 un’equipe di archeologi italiani ha iniziato a scavare nella città romano-bizantina di Hierapolis, a Pamukkale in Turchia. Cinquanta anni più tardi un gruppo di archeologi norvegesi si è aggiunto a quello italiano. Mentre gli italiani hanno concentrato i loro scavi sulla città stessa, il gruppo norvegese ha svolto le sue indagini in una delle tre grandi necropoli della città. Nella conferenza saranno presentati i risultati di questi scavi e il rapporto tra la città e la sua necropoli che ci racconteranno come la città pagana del dio oracolare Apollo nel periodo bizantino si è trasformata in una città cristiana sotto l’egide dell’apostolo Filippo.

CV: Rasmus Brandt è professore emerito dell’Università di Oslo. Dopo aver studiato a Oslo e Bergen, si è laureato dall’università di Oxford nel 1976. Lo stesso anno si è trasferito in Italia come vice-direttore all’Istituto di Norvegia a Roma (1976-1983) e negli anni 1984-1986 ha svolto le sue ricerche presso lo stesso istituto come borsista del Consiglio delle ricerche norvegese. Nel periodo 1996-2002 era direttore dell’Istituto di Norvegia, prima di tornare all’Università di Oslo come professore di archeologia classica (2003-2013). Brandt ha partecipato e diretto scavi in Norvegia (Trondheim), in Italia (a Roma e d’intorni), e ultimamente in Turchia (Hierapolis). I risultati delle sue ricerche su problematiche di archeologia greca e romana sono stati pubblicati in vari libri e in numerosi articoli.

Det vil serveres ost, kjeks og vin og/eller vann.
Påmelding snarest mulig, men senest mandag 7. april til Elin Kvarme, e-post: elkvarm@online.no

Kuvertprisen er nå satt til kr. 130 for mat og kr. 70 for vin.
Benvenuti a tutti i soci ed amici!

Cari soci e amici di Dante Alighieri

 

Du inviteres til Dantes sommermøte som blir avholdt fredag 21. juni i Dokkgata 1 klokka 19.00, – med følge denne gangen hvis du ønsker det. Foredragsholder er Birgit Cold, og foredragstittel er : «Her er det godt å være; om estetikk i omgivelsene”.

Birgit Cold er professor emeritus ved Institutt for byggekunst, prosjektering og forvaltning, NTNU. Hun er arkitekt fra Kunstakademiets Arkitektskole i København. Sammen med Brantenberg og Hiorthøy har hun prosjektert boligområder og er premiert i flere arkitektkonkurranser. Hennes forskning er innen skolemiljø, omgivelsesestetikk, steds- og arkitekturevaluering og skissing.

 Akademika forlag om “Her er det godt å være…”
Estetikk i omgivelsene handler om hvordan vi opplever og vurderer natur og bygde omgivelsers estetiske uttrykk og kvalitet. Målet med denne publikasjonen er å gi dem som er interesserte i, arbeider med og har ansvar for omgivelsenes estetikk innsikt i emnet slik at estetisk kvalitet vektlegges i planlegging, forvaltning og utvikling av omgivelsene.

Kilder: www.akademikaforlag.no og Wikipedia

 Kvelden avsluttes med pastaretter fra Ristorantino Italiano og vin og/eller vann. Påmelding snarest mulig men senest tirsdag 18. juni til Elin Kvarme,

e-post: elkvarm@online.no

I Dokkgata 1 vil det stå noen i døra og ta i mot deg. Skulle det mot formodning ikke gjøre det ringer du 480 77 897, så kommer vi og slipper deg inn.

Vi invitiamo a Dante martedì 7 maggio  2013,  come di solito alle ore 19,30,  a Finstua, Trondhjems Hospital. 

Il conferen­ziere è Marcello Sacco, che ci parlerà di Giuseppe Verdi:  Analisi musicologica e storico-culturale dei difficili anni dell’esordio verdiano, in cui il compositore deve farsi strada all’ interno di una tradizione musicale già fortemente codificata e profondamente influenzata dall’opera seria rossiniana e dai più recenti successi di autori come Bellini e Donizetti.

La conferenza riperVerdi-photo-Brogicorre le tappe che hanGiuseppe_Verdi00no condotto il musicista italiano dai primi successi “patriottici”, come Nabucco, a capolavori più o meno  celebri come Macbeth, Luisa Miller, Stiffelio fino a Rigoletto.

Marcello Sacco è nato a Lecce nel 1971. Parallelamente agli studi musicali, in particolare di chitarra classica, si è laureato in Lingue e Letterature straniere presso l’Università di Lecce. Vive e lavora a Lisbona da diversi anni. Ha studiato lingue e letterature conseguendo un master in Estudos Portogueses presso la Universidade Autónoma de Lisboa, ma dedicandosi anche all’insegnamento della lingua italiana presso i corsi di Canto lirico di conservatori e accademie musicali. Adesso è docente d’italiano presso il Conservatorio Nazionale di Lisbona, dove sta curando un dossier dedicato al secondo centenario della nascita di Giuseppe Verdi. Ha inoltre insegnato lingua e cultura italiana presso scuole di vario ordine e grado. Come traduttore letterario si è dedicato in particolare alla diffusione in Italia di narratori portoghesi. Nel 2007 ha debuttato come romanziere, con il romanzo Il trapasso.